Il sacco delle buone idee
Free Call +15204429043

Non ci sarà più nulla – Poesie 1937-1987

17,00

Giulia Avetta è nata a Cossano Canavese il 12 aprile del 1908 e qui è sempre vissuta fino alla sua morte avvenuta il 24 ottobre del 1987.

Nella sua lunga vita è stata insegnante per quarant’anni in diverse sedi (Racconigi, Ribordone e infine la sua Cossano), ricevendo per questo la medaglia d’oro alla Pubblica Istruzione.

È stata sindaco del suo paese per ben tre legislature e ha promosso la costituzione del consorzio irriguo Adriano Olivetti per valorizzare l’agricoltura del suo paese e dell’acquedotto consorziale Masino per fornire acqua potabile a tutti gli abitanti.

Poetessa di raffinata sensibilità artistica, compone poesie schiette e vivaci che esaltano la terra canavesana. Nel 1997, decennale della sua morte, viene dato alle stampe la prima edizione di Non ci sarà più nulla, antologia di poesie edite ed inedite a cura di Maria Francesio Maglione in cui sono raccolte tutte le poesie da lei scritte in cinquant’anni di attività artistica.

Descrizione

Io sono di una razza insonne/che spia d’inverno/il germogliare pallido del grano/dentro gli spacchi lividi di gelo/e che, d’estate, conta l’ore a stelle/ balzando al primo cicaleccio di rondine/sotto la gronda,/mentre, da la trave, tre volte il gallo chiama il giorno/e sbatte l’ali…” così Giulia Avetta declina in versi il tratto più autentico della sua personalità semplice e, al tempo stesso, complessa.

Giulia Avetta, cara amica ed esempio luminoso: maestra nell’accezione più alta del termine, partigiana senza armi, armata unicamente della giustezza della causa che era intesa a riscattare la dignità dell’uomo di fronte al flagello del nazismo.

Sindaco di Cossano (Canavese) per parecchi anni, simbolo e portatrice di emancipazione sociale per la sua gente, una delle prime donne a essere insignita del titolo di Cavaliere della Repubblica, poeta di grande sensibilità e forza espressiva”.

(dalla introduzione di Maria Francesio Maglione, curatrice dell’archivio “Giulia Avetta”)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Non ci sarà più nulla – Poesie 1937-1987”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *